luciano petullà

systems and dimensions of new communication

La disseminazione del video-streaming a 100 anni dalla nascita di Marshall McLuhan In questo anno ricorre il centenario della nascita di Marshall McLuhan. Oltre che in convegni l’anniversario è stato ampiamente ricordato nella stampa quotidiana, particolarmente agevolata nel redigere articoli impreziositi dai famosi aforismi con cui il geniale studioso ha saputo preconizzare gli effetti che i media elettronici stavano apportando alle nostre vite. Come si evince dagli innumerevoli tributi e dalla trasversalità culturale delle fonti, dovremmo dare per chiusa la lunga stagione dei distinguo sulla sua figura e centralità nell’ambito delle scienze della comunicazione, di cui, in verità, è stato il primo (in)discusso ispiratore. L’epoca di McLuhan fu indubbiamente caratterizzata dall’avvento tele-visivo: la diffusione della tv e della comunicazione video rappresentò un evidente spartiacque per ragionare in termini di nuove forme culturali e di una differente civilizzazione rispetto al mondo simbolico organizzato attraverso le pur sofisticate tecniche espressive/informative della tipografia. La potenza e pulsione dei flussi audiovisivi irradiati quotidianamente da antenne, cavi locali e transnazionali e la rapida diffusione degli schermi video nelle case scardinavano i precedenti dispositivi (statici e lineari) della registrazione/trasmissione di simboli e immagini innovando, ma anche riorganizzando, i modi di esperire emozioni, informazione, politica, divertimento, conoscenza….

Read More

Storia sociale del telefono su internet Incidentalmente ma non troppo! l’uscita  della nuova edizione cartacea ed ebook del libro che racconta la nascita della telefonia su internet avviene in un periodo di grande attualità per il fenomeno voice-over-ip.  Titoli di cronaca giornalistica quali Voip, Skype contro Vodafone: “Non può limitare l’accesso”, Mondo Web: Per Skype bisogna pagare, Chiamate gratis per tutti: L’assalto ai telefonini dei giganti di Internet, La guerra al Voip: S’indaga sulle telefonate via web, Push to end “free lunch” for content provider sono ormai richiami quotidiani che riguardano la fine di un epoca comunicativa contrassegnata da confini ben definiti per catalogare o pensare i vari media di massa. Un periodo, è bene ricordare, durato ben 120 anni e in cui il servizio più personale delle tecnologie di comunicazione elettrica (il telefono) è stato la bussola e il contenitore delle tlc – e anche il traghettatore verso internet. Nato nel 1995 con  gran clamore sulle ali delle sue dirompenti potenzialità per la capacità di remixare vecchie e nuove forme di telecomunicazione, il soft phone continua così a riproporre sfide e perturbare i mercati via via che i terminali utenti si potenziano diventando elementi di un puzzle in cui…

Read More

Critica delle nuvole Nel XX secolo l’ICT ha dato dimostrazione  di saper innescare cambiamenti in quasi ogni  settore  della società. Nel corso di questa azione e in relazione al periodo ci siamo però fatti delle idee abbastanza fumose sulle risorse e la strumentazione che  ne hanno supportato la forza. In generale, a esclusione degli specialisti del campo — e anche da quelle parti siamo stati spesso spinti  a farlo— le abbiamo immaginate in maniera imprecisa ammantandole finanche di un’aura quasi mitologica. Nel frattempo, irresistibilmente e implacabilmente,  siamo stati sempre più irretiti da queste macchine anche solo come  meri utilizzatori. In realtà, è con l’internet degli anni 2000  che le tecnologie informatiche e trasmissive hanno iniziato a coinvolgere il grande pubblico, intrufolandosi dappertutto e sollecitando il bisogno di una certa alfabetizzazione tecnica. Per essere ancora più precisi, la  democratizzazione dei computer in termini di effettiva disponibilità e manipolabilità,  se non di conoscenza approfondita, era già iniziata negli anni Ottanta per un gruppo sempre più consistente di persone grazie alla diffusione dei personal computer. La diffusione delle conoscenze e delle risorse informatiche/telecomunicative e la loro sottrazione ai centri di potere monopolistici pubblici o privati sono stati un indispensabile prerequisito per la definizione…

Read More